Aerorig yacht

L’aerorig è un armo intelligente, che mi sembra stia avendo successo sia con le vele quadre come Dyna rig applicato ai grandi yacht a vela come Maltese Falcon sia per barche più piccole in versione Marconi. In pratica come nella iole OK (chissà se qualcuno se la ricorda) l’albero è rotante. http://www.yoleok.org . Nell’aerorig la vera differenza è che il boma si protende anche a proravia dell’albero formando una balestra.

Su questa asta a proravia è murato un fiocco che rende l’armo più bilanciato in strambata. Nell’uso è un armo molto potente e nelle andature portanti non c’è bisogno di spy. La scotta randa è tutto, le altre sono regolazioni di fino. La strambata non presenta problemi e non ci sono manovre sotto sforzo. Il problema, se vogliamo trovarne uno, è che mettere a punto l’ aerorig non è semplicissimo perchè  ci sono poche barche armate così per fare confronti.

areorig 10 in porto

Venendo a “DOVA”, così è stata chiamata la barca, come dicevamo armata in aerorig , ha uno scafo molto leggero in composito con rinforzi in carbonio, in carena le linee sono tese senza pizzicare troppo la prua perchè l’albero è abbastanza avanzato. I due timoni sono piccoli ma efficaci.
La chiglia,zavorrata da un siluro in piombo  si solleva con un paranco fino a una sede in coperta. Quando la si fa scendere si incastra da sola in posizione di navigazione , un perno fa da sicura , la rotazione del perno aziona una camma che fornendo pressione “stabilizza” la pinna” impedendole di oscillare.
Il cuscinetto  per la rotazione dell’albero ha un diametro di 300 mm e  dove appoggia  la coperta è abbondantemente rinforzata.
Gli interni sono luminosi e pratici col quadrato all’ingresso e la cucina di fronte. All’albero la cucina diventa cambusa  sulla sinistra mentre e destra c’è il bagno.

La cabina di prua ha un ingresso strettino ma la cuccetta doppia è  grande.

……………………………………………………………………………………………………………….
In navigazione la barca è velocissima e plana facilmente. La velocità la rende molto stabile e si ha la sensazione “binari”. Di bolina, per confrontarsi al meglio con barche della stessa lunghezza,  bisognerebbe mettere l’equipaggio sopravvento, ma si sa nelle barche da crociera ..