razzo è una deriva da crociera. Day cruiser, peche promenade, battana perchè "batte" sull'onda visto il fondo piatto.

piani per la barca fatta in casa

Il piano principale è quello che si chiama piano di costruzione cioè la geometria dello scafo nelle tre viste: panta fronte e lato. Da quando sono state scoperte le proprietà geometriche  delle forme dello scafo e le equazioni che le generano il piano di costruzione è preciso e le operazioni di tracciatura al vero per verificare i dettagli non sono più necessarie. Si possono quindi stampare le sezioni in scala 1/1 e tagliare le seste sicuri che lo scafo sarà avviato. (la sua superficie non presenterà variazioni di curvatura repentini)

piano di costruzione

Un altro piano molto importante è il piano generale che ci da molte informazioni sull’allestimento anche degli interni .

dal piano generale

Poi, buon terzo, c’è il piano delle strutture che indica i materiali di costruzione , tutti gli elementi della costruzione stessa e la esecuzione di tutti i giunti.  Se la barca è semplice non sono necessari troppi particolari di allestimento comunque qualche tavola è d’obbligo   almeno le tavole riguardanti   motore, albero, zavorra  e timone.  Necessari tra i documenti le specifiche che chiariscono per iscritto ogni parte strutturale, di allestimento tecnico o di arredamento ed equipaggiamento della barca.

lista materiali

Non può mancare infine se si tratta di un piano per la costruzione “do it yourself” una descrizione della procedura esecutiva che separi le varie fasi della costruzione e ne chiarisca i risultati in termini di qualità per arrivare al varo di una unità in ordine.