Mauri 48′

Il Mauri 48′ dalla bolina larga al gran lasco è un treno.  Una barca a vela, ispirata alle barche francesi da viaggio è equilibrata in tutto. Costruita per un grande marinaio è una vera macina miglia.
Anche d’estate, sulle rotte della Grecia ionica,non la batte nessuna,anche barche più grosse arrivano a Skorpio
con parecchie ore di ritardo. Unico segreto un albero non tanto alto in carbonio, leggerissimo sottile di cartella
e grande di sezione.Gli interni molto “casa” sono leggeri mentre gli impianti sono appena sottodimensionati,
ma si sa: l’abitudine a fare attenzione ai pesi non si perde.Lo scafo è costruit in strip planking, ma grazie
alle curve poco pronunciate le striscie sono abbastanza larghe, circa 70mm qualcuna rastremata.

In questo modo ci va meno resina epossidica, meno peso,e in definitiva anche meno spesa. La copertura in vetro E è tutta longitudinale senza sovrapposizioni mentre unidirezionali in carbonio disposti per baglio rinforzano la zona
albero e bulbo dotata anche di madieri laminati.

Il segreto ve lo dico subito: l’albero basso in carbonio limita lo sbandamento ed in definitiva la necessità di zavorra  quindi la barca è stabile e leggera, appena si filano un poco le scotte parte. Lo scafo da parte sua è lungo le appendici di modesta superficie ma dal profilo e finitura superficiale accurate, semplice la coperta con poche  sovrastrutture : la alta velocità media è assicurata.

Se questa è la vostra dimensione guardate anche il Nova 47

C'è 1 commento per questo articolo